La grande danza prosegue la stagione del Teatro Grande di Brescia

TeatroGrande_BresciaDopo il grande successo della serata di inaugurazione della Stagione 2013 con il Ballet du Grand Théâtre de Genève che ha portato sul palcoscenico del Teatro Grande il Romeo e Giulietta di Prokofiev nelle coreografie di Joëlle Bouvier, la Fondazione del Teatro Grande di Brescia si prepara ad accogliere alcuni grandi appuntamenti con la danza internazionale.

Il prossimo appuntamento sarà sabato 23 febbraio con le star della danza internazionale per il più prestigioso premio italiano del settore:  il Gala di Danza per la consegna dei Premi Danza&Danza. L’evento porterà a Brescia le eccellenze del panorama italiano e internazionale, grandi star e giovani promesse che hanno ricevuto il plauso della prestigiosa giuria esibendosi sui palcoscenici italiani ed esteri nelle ultime due stagioni.  Il Premio Danza&Danza, che nei suoi venticinque anni di vita è sempre stato molto selettivo, sarà un Gala di premi alla bravura e al talento.

Martedì 19 marzo sarà possibile assistere all’anteprima italiana dello spettacolo Disabled Theater di Jérôme Bel e Theater HORA. Lo spettacolo nasce dall’invito al coreografo francese a dirigere la compagnia di attori disabili del Theater HORA di Zurigo. Ciò che il coreografo francese Bel vuole fare con questi performer, colpiti da sindrome di Down o disabilità mentali, è arte. Questi attori hanno ampia conoscenza delle tecniche teatrali e allo stesso tempo sono, secondo Bel, una messa in discussione del teatro e della danza. Rappresentato nei più prestigiosi festival e palcoscenici internazionali e nei grandi appuntamenti dell’arte Disabled Theater è un lavoro che esce dai confini definiti dei generi, un esempio del teatro sperimentale ed esigente di Jérôme Bel che ha fatto di lui un maestro della scena contemporanea odierna.

La Fondazione del Teatro Grande porta per la prima volta la sua Stagione fuori dalle mura cittadine per approdare al Teatro Centro Lucia di Botticino con una tre giorni dedicata alla danza italiana. Il progetto Grande al Cubo si svolgerà dal 5 al 7 aprile e, in questa prima edizione, verranno messi in scena i primi tre lavori del progetto “RIC.CI”,  ideato dal critico Marinella Guatterini, per dare risalto e (ri)mettere in moto la memoria della danza contemporanea italiana dall’inizio degli anni Ottanta sino agli inizi dei Novanta. Questo capitolo del nostro passato artistico è pressoché dimenticato ma in esso risiedono i germi di una creatività tutta italiana e di una capacità di progetto, spesso in bilico tra danza,teatro, arti visive, poesia e letteratura, sorprendentemente originali. Tutta la danza contemporanea italiana odierna necessita di poggiare su di una impalcatura di “pensiero in movimento” che l’ha preceduta e che costituisce la sua propria “tradizione del nuovo”, acquisendo, in questo modo, un peso specifico maggiore tra le arti performative nel nostro Paese e all’estero. Gli spettacoli che verranno presentati nella rassegna saranno Calore (5 aprile) di Enzo Cosimi, creazione del 1982, dell’allora compagnia del coreografo denominata Occhèsc, affidata agli allievi del Corso di Teatrodanza della Scuola Paolo Grassi e a Fattoria Vittadini; Duetto (6 aprile) di Virgilio Sieni e Alessandro Certini, una produzione del 1989 per il non più esistente gruppo Parco Butterfly, affidata alla compagnia Fattoria Vittadini; La Boule de Neige (7 aprile) di Fabrizio Monteverde del 1985, una produzione della non più esistente compagnia Baltica, affidata al Balletto di Toscana Junior.

Info: Fondazione Teatro Grande http://www.teatrogrande.it/

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: