Spellbound festeggia i suoi primi 20 anni

Spellbound 20 Years Lost for words ph Cristiano Castaldi1994-2014: 20 years of Spellbound. Festa di compleanno con Gala, giovedì 13 marzo al Teatro Verdi di Pisa, una serata con una selezione di lavori a firma del suo direttore artistico Mauro Astolfi. Attingendo alle sue migliori produzioni – e con due prime – la compagnia ha voluto dedicare questa serata alla Fondazione Teatro Verdi che ha visto nascere sul suo palcoscenico diverse creazioni, oggi titoli di successo nel mondo. Questa relazione artistica ha portato fortuna al percorso della compagnia e si suggella con il festeggiamento di un lungo periodo di scommesse, di lavoro e di ricerca, ma anche anni di grandi confronti che hanno portato alla maturità attuale.

La serata si aprirà con la prima nazionale di CONTROFASE, un progetto nato come studio per la formazione giovanile Spellbound II, acquisito poi e riadattato nel repertorio principale di Spellbound Contemporary Ballet. Controfase racconta la relazione tra due caratteri dominanti che si studiano per cogliere l’uno il punto debole dell’altro, analizzando il punto estremo di equilibrio e di precarietà, per dimostrare la propria forza.

Seguirà LOST FOR WORDS – L’invasione delle parole vuote – Studio III, ultimo atto dell’omonima trilogia su musiche originali di Carlo Alfano, che sviluppa attraverso il movimento un processo al ‘sistema parlato’ e falsato dei rapporti umani, per riportare il linguaggio del corpo a un ruolo primario e veritiero nella comunicazione. Interpretata da tutta la compagnia, la coreografia è stata l’unica produzione europea assegnataria di un NDP (National Dance Project) subsidy negli Stati Uniti per la stagione 2012/2013.

In prima mondiale DARE – dialogo per due uomini, ideato in collaborazione con Fondazione Teatro di Pisa, su musiche di Steven Price, preludio all’atmosfera e al mood che trova piena realizzazione nel successivo pezzo della seconda parte in cui è coinvolta l’intera compagnia. Dopo l’intervallo quindi DARE omaggia il pubblico per festeggiare insieme questi primi 20 anni di attività. “Non ci siamo mai fermati, forse ci siamo guardati indietro ma solo per trovare la spontaneità della spinta ad andare avanti. Abbiamo reinventato all’infinito, abbiamo scoperto quanto fosse inutile aspettare che qualcosa accadesse, ci siamo ancora concentrati di più sul come si potesse ‘Dare’ meglio quello che per noi era importante – spiega il coreografo – Dare è la nostra dedica agli altri e a noi stessi, è l’idea che si è costruita lentamente attorno a questa festa”.

Leggi l’intera programmazione danza del Teatro Verdi di Pisa

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: