Monthly Archives: June 2014

Biennale Danza 2014 – week 2 – Alla ricerca del gesto perduto

28 giugno 2014 – Continua l’esplorazione di Biennale Danza alla ricerca del promesso Mondo Novo dove gli spettacoli si moltiplicano e rincorrono, le sezioni si intersecano, i linguaggi si compenetrano. La prima risposta attinge all’arte, al Mondo Novo di Giandomenico

Biennale Danza 2014 – week 2 – Alla ricerca del gesto perduto

28 giugno 2014 – Continua l’esplorazione di Biennale Danza alla ricerca del promesso Mondo Novo dove gli spettacoli si moltiplicano e rincorrono, le sezioni si intersecano, i linguaggi si compenetrano. La prima risposta attinge all’arte, al Mondo Novo di Giandomenico

L’amore sudato di Jan Martens

Un corpo a corpo sull’amore fra un uomo e una donna, un amore divorante ed estremo. Muove dalla forza dei corpi Sweat baby sweat di Jan Martens – in prima italiana il 26 giugno alla Biennale Danza. La performance racconta

L’amore sudato di Jan Martens

Un corpo a corpo sull’amore fra un uomo e una donna, un amore divorante ed estremo. Muove dalla forza dei corpi Sweat baby sweat di Jan Martens – in prima italiana il 26 giugno alla Biennale Danza. La performance racconta

Faccia-a-faccia con il sacro e il nostro territorio

Faccia a faccia con il territorio, le sue acque e le sue campagne abitate da casoni e barchesse. È la sesta edizione di Scene di Paglia, 14 spettacoli di teatro e danza in 12 luoghi diversi in un territorio di otto Comuni

Faccia-a-faccia con il sacro e il nostro territorio

Faccia a faccia con il territorio, le sue acque e le sue campagne abitate da casoni e barchesse. È la sesta edizione di Scene di Paglia, 14 spettacoli di teatro e danza in 12 luoghi diversi in un territorio di otto Comuni

Biennale Danza 2014 – week 1 – Alla ricerca del mondo perduto

21 giugno 2014 – Primo giorno a Biennale Danza iniziando a sbirciare nel Mondo Novo del neo direttore Virgilio Sieni, inauguratosi con l’acclamata consegna a Steve Paxton del Leone d’oro alla carriera, e a Michele Di Stefano del Leone d’argento.

Biennale Danza 2014 – week 1 – Alla ricerca del mondo perduto

21 giugno 2014 – Primo giorno a Biennale Danza iniziando a sbirciare nel Mondo Novo del neo direttore Virgilio Sieni, inauguratosi con l’acclamata consegna a Steve Paxton del Leone d’oro alla carriera, e a Michele Di Stefano del Leone d’argento.

Raffaella Giordano e Maria Muñoz alla Biennale Danza: un “incontro” senza parole

Due donne, due percorsi artistici differenti, due corpi e due esperienze diverse di pudore. Raffaella Giordano (co-direttrice artistica di Sosta Palmizi) e la spagnola Maria Muñoz (co-direttrice della Compagnia Mal Pelo di Girona) presentano il 24 giugno in prima assoluta

Raffaella Giordano e Maria Muñoz alla Biennale Danza: un “incontro” senza parole

Due donne, due percorsi artistici differenti, due corpi e due esperienze diverse di pudore. Raffaella Giordano (co-direttrice artistica di Sosta Palmizi) e la spagnola Maria Muñoz (co-direttrice della Compagnia Mal Pelo di Girona) presentano il 24 giugno in prima assoluta

A Ferentillo le arti si incontrano nel nome di Limón

Dance Continuum porta la danza internazionale in Umbria, a Ferentillo, suggestivo Comune del territorio ternano racchiuso fra i monti della Valnerina, grazie all’innovativo progetto triennale “Ferentillo e le residenze d’Arte 2014-2016”, iniziativa fortemente voluta dalla docente e coreografa Cristina Caponera

A Ferentillo le arti si incontrano nel nome di Limón

Dance Continuum porta la danza internazionale in Umbria, a Ferentillo, suggestivo Comune del territorio ternano racchiuso fra i monti della Valnerina, grazie all’innovativo progetto triennale “Ferentillo e le residenze d’Arte 2014-2016”, iniziativa fortemente voluta dalla docente e coreografa Cristina Caponera

Cambio d’identità con rilettura classica per MaggioDanza

Nuovo battesimo per MaggioDanza che grazie all’incontro tra la Fondazione del Teatro del Maggio Fiorentino e un gruppo di privati operanti nel settore dello spettacolo e nel mondo dell’imprenditoria rinasce con il nome di Mag.Da. (srl) Sarà la Carmen di

Cambio d’identità con rilettura classica per MaggioDanza

Nuovo battesimo per MaggioDanza che grazie all’incontro tra la Fondazione del Teatro del Maggio Fiorentino e un gruppo di privati operanti nel settore dello spettacolo e nel mondo dell’imprenditoria rinasce con il nome di Mag.Da. (srl) Sarà la Carmen di

Bassano Operaestate: palcoscenico internazionale con finale ciclabile

Presentata la 34° edizione di Operaestate Festival Veneto che dal 26 giugno al 14 settembre coinvolgerà tutta la Pedemontana Veneta con un progetto originale che si rinnova costantemente, segno distintivo di un Veneto che sa far convivere modernità e tradizione, e che lavora in

Bassano Operaestate: palcoscenico internazionale con finale ciclabile

Presentata la 34° edizione di Operaestate Festival Veneto che dal 26 giugno al 14 settembre coinvolgerà tutta la Pedemontana Veneta con un progetto originale che si rinnova costantemente, segno distintivo di un Veneto che sa far convivere modernità e tradizione, e che lavora in

Quando al Tango sta a cuore l’Arte

Musica e Danza insieme in aiuto alla minacciata sorella Arte. Accade il 12 giugno, nella cornice del Cortile di Palazzo Moroni a Padova, quando in sostegno dell’arte le note del pianoforte di Zanarella accompagneranno la straordinaria esibizione del coreografo e attore argentino Silvio

Quando al Tango sta a cuore l’Arte

Musica e Danza insieme in aiuto alla minacciata sorella Arte. Accade il 12 giugno, nella cornice del Cortile di Palazzo Moroni a Padova, quando in sostegno dell’arte le note del pianoforte di Zanarella accompagneranno la straordinaria esibizione del coreografo e attore argentino Silvio

Un Sogno d’amore chiude la notte vicentina

È un Sogno leggero e a colori quello che il coreografo Michel Kelemenis intesse sulle versioni di Petipa e Balanchine per il Ballet du Grand Théâtre de Genève. Oltre a semplificare e modernizzare la coreografia, Kelemenis asciuga anche la trama shakespeariana e la

Un Sogno d’amore chiude la notte vicentina

È un Sogno leggero e a colori quello che il coreografo Michel Kelemenis intesse sulle versioni di Petipa e Balanchine per il Ballet du Grand Théâtre de Genève. Oltre a semplificare e modernizzare la coreografia, Kelemenis asciuga anche la trama shakespeariana e la