MMDG: un’escursione danzata di storia americana

Colori, musicalità, pulizia del movimento, disegno ritmico: assistere oggi alla prima tappa del tour mondiale del Mark Morris Dance Group al Teatro Ristori di Verona – 31 ottobre, 1 novembre 2014 – è fare un tuffo nello stile della tradizione americana. Nonostante le coreografie recenti, nonostante il decennio trascorso in Belgio, nonostante l’affiancamento alla star russa di Mikhail Baryshnikov, le creazioni di Mark Morris sono marcate da uno stilema lontano dai canoni estetici europei. I corpi non sono innervati da guizzi muscolari che piegano e rimodellano arcate plantari e goniometriche altezze; l’impianto coreografico non sbava in recondite letture o arabescate contorsioni. Eppure la MMDG continua a riscuotere consensi mondiali con una danza radicata e assoggettata alla musica, dove ogni movimento è calibrato per rispondere con precisione alla partitura che l’ha generato, che sia classica astrattezza o ironia country.

[Scopri il programma della serata e leggi la recensione su Sguardi di Danza @corriereveneto]

 

 

Advertisements

One comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: