Life in Progress, inizia in Italia l’addio alla carriera di Sylvie Guillem

Sylvie-Guillem-1Comincia l’attesissimo Life in Progress, l’addio alle scene della divina Sylvie Guillem, un tour mondiale che inizia in Italia il 31 marzo 2015 al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, per concludersi a dicembre a Tokyo (con altre due tappe italiane!).

Danzatrice famosa in tutto il mondo grazie ad una lunga carriera svolta al Balletto dell’Opéra di Parigi, al Royal Ballet e al Tokyo Ballet, Sylvie Guillem ha interpretato alcuni ruoli chiave in lavori firmati da Kenneth MacMillan, Maurice Béjart, Frederick Ashton, William Forsythe e Mats Ek.
Dopo una carriera senza precedenti vissuta sia nel campo del balletto classico che della danza contemporanea, Sylvie Guillem presenta il suo ultimo programma insieme al Sadler’s Wells di Londra dov’è artista associato dal 2006. Per questo speciale progetto la ballerina interpreta sia lavori esistenti che nuovi, firmati dai coreografi che hanno maggiormente influenzato la sua recente carriera in ambito contemporaneo.
Un momento storico nella carriera della Guillem che al Teatro Comunale di Modena ha presentato in anni recenti i suoi ultimi spettacoli, fra i quali 6000 miles away, in prima italiana nel 2012 e in seguito premiato con il Leone d’Oro alla Carriera della Biennale Danza di Venezia, e PUSH, nel 2006, sempre in prima italiana.

guillem_autoportait_pour_vogue«Fu con un incredibile scivolone che feci il mio primo inchino, 39 anni fa… alla scuola del balletto dell’Opéra di Parigi – racconta Sylvie Guillem – Dopo 39 anni di pratica, ho deciso di fare il mio ultimo inchino. Ho amato ogni minuto di questi 39 anni e oggi ne godo ancora allo stesso modo. Dunque perché smettere? Molto semplice: perché voglio fermarmi mentre sono ancora felice di fare quello che faccio con orgoglio e passione. Ho iniziato bloccandomi con uno scivolone, mi sono imbarcata in un viaggio entusiasmante, ora sto per cambiare direzione. Questa è una Life in Progress, una vita in corso. La mia».

Life in Progress sarà quindi l’imperdibile ultima opportunità di vedere l’artista danzare su un palcoscenico. Per l’occasione Sylvie Guillem interpreta due nuovi lavori: un a solo di Akram Khan, e un passo a due con la ballerina del Teatro alla Scala Emanuela Montanari firmato dal coreografo Russell Maliphant.
Il programma comprende anche il solo Bye che Mats Ek ha creato per la ballerina e da lei già interpretato quale parte dello spettacolo 6000 Miles Away. Nella stessa occasione si vedrà anche Duo (1996) di William Forsythe, danzato da due interpreti maschili.


PROGRAMMA:

Techneprima assoluta
Coreografia Akram Khan
Musica Andy Cowton
Luci Lucy Carter
Costumi Kimie Nakano
Direttore delle prove Jose Agudo
Musicisti Prathap Ramachandra percussioni, Grace Savage beatbox, Alies Sluiter violino, voce, laptop
Interprete Sylvie Guillem

Duo
Coreografia William Forsythe
Musica Thom Willems
Scene, luci e costumi William Forsythe
Interpreti Brigel Gjoka e Riley Watts

Here e After – prima assoluta
Direzione e Coreografia Russell Maliphant
Musica Andy Cowton
Luci Michael Hulls
Costumi Stevie Stewart
Interpreti Sylvie Guillem e Emanuela Montanari

Bye
Coreografia Mats Ek
Musica Ludwig van Beethoven
Scene e costumi Katrin Brannstrom
Luci Erik Berglund
Video Elias Benxon
Interprete Sylvie Guillem

Produzione Sadler’s Wells
in coproduzione con Les Nuits de Fourvière e Sylvie Guillem

DATE ITALIANE:
Martedì 31 marzo 2015, ore 21.00 @ Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena
Giovedì 2 aprile 2015 ore 21.00 @ Auditorium Parco Della Musica di Roma
Domenica 5 luglio 2015 ore 20.30 @ Teatro Carlo Felice di Genova

Advertisements

One comment

  1. Pingback: A Milano, gli addii della danza | Parole di Danza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: