A Reggio Emilia nuove residenze e progetti internazionali

Kibbutz-if at allOtto tra prime assolute e prime nazionali nella prossima Stagione di Danza 2015 – 2016 della Fondazione I Teatri Reggio Emilia che propone, in tutto, 16 coreografie e 6 compagnie internazionali.

Apertura di Stagione affidata il 10 ottobre a Grupo Corpo, eccellenza della danza contemporanea brasiliana, con due lavori, Triz e Sem Mim, in prima nazionale nella versione rivista del 2015. Il 28 ottobre torna la compagnia israeliana Kibbutz Contemporary Dance Company con If at All del direttore artistico Rami Be’er.

rocio-molinaIl restaurato Teatro Ariosto sarà inaugurato il 16 gennaio da Untitled No. 12 -2, prima assoluta della Shen Wei Dance Arts, un progetto speciale di residenza, che vede il ritorno del geniale coreografo Shen Wei, anche pittore, regista e direttore di scena.
Il 10 febbraio Rocío Molina, tra le più importanti danzatrici di flamenco, propone Afectós, con musiche originali di Rosario “La Tremendita”: uno spettacolo costruito su diversi brani e scene, dal flamenco al movimento contemporaneo, dalle canzoni spagnole ai semplici respiri.

shoot-the-moon-nederlands-dans-theaterAltro attesissimo ritorno il 16 marzo, in prima ed esclusiva nazionale, del Nederlands Dans Theater con tre coreografie: Shoot the Moon, di León e Lightfoot su musica di Philip Glass, The Missing Door, a firma della co-direttrice della Compagnia Peeping Tom Gabriela Carrizo, e Stop-Motion, sempre di León e Lightfoot sulle struggenti note di Max Richter.

dubois-tragedie-ballet-du-nordAll’interno della settima edizione del FESTIVAL APERTO si segnalano due date per il Ballet du Nord del provocatorio Olivier Dubois: Tragédie il 3 ottobre e Mon élue noir (Sacre #2) il 4 ottobre. Il 6 novembre la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto presenta una serata con Philippe Kratz, danzatore e coreografo della compagnia, in L’eco dell’acqua/MH17 ispirata a una poesia di J. W. Goethe; 14’20” di Jiri Kylián su musiche di Dirk Haubrich; Antitesi di Andonis Foniadakis, dove Pergolesi, Scarlatti, Tartini convivono/collidono con Giacinto Scelsi e Fausto Romitelli.

Infine, ma non ultimo, doppio Progetto Hofesh Shechter in esclusiva italiana: 4 repliche dal 3 al 5 novembre per una site specific interpretata dalla Schechter Junior in collaborazione con Collezione Maramotti e Max Mara. Il 7 e 8 ottobre sarà invece possibile ammirare la giovane e dinamica compagnia in Cult, Fragments, e Disappearing Act.

Info:      www.iteatri.re.it

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: