Nemo propheta in patria. La nuova direzione artistica di Mauro Bigonzetti

Mauro-Bigonzetti-prova-Scala-ph-Brescia-Amisano
Ha appena debuttato Deep, nuova commissione per Alvin Ailey Dance Theatre (dopo Festa Barocca del 2009), senza nominare, restando negli Stati Uniti, ben cinque produzioni per il New York City Ballet. Poi ci sono i lavori per Les Grands Ballet de Montreal, English National Ballet, Stuttgarter Ballet, Ballet du Capitole, Staats Ballett Hannover, Staatsballet Berlin, Ballet Dresden – Semperoper, Ballet Teatro Argentino, la collaborazione con Ardani Artist Management e Bolshoi, e il recente Gauthier Dance. Ma per gli italiani Mauro Bigonzetti è Aterballetto, punto. Non solo, nonostante tre collaborazioni negli anni Novanta con i danzatori del Teatro alla Scala di MilanoForeaction, Le streghe di Venezia (con Carla Fracci) e Omaggio a Nino Rota – le nuove leve disdegnano il loro neo-direttore artistico e lo mettono al rogo, così, prima ancora che il terribile e sprovveduto coreografo possa rovinare l’adamantina tecnica dell’irreprensibile Corpo di Ballo; non sia mai che una contemporanea parabola inversa tramuti la schiera dei cigni in ridicoli brutti anatroccoli.

Continua l’articolo completo su Dance&Culture, introduzione di Monica Ratti

Advertisements

One comment

  1. Pingback: Omaggio russo nella contemporaneità scaligera | Parole di Danza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: