A Ferrara i nuovi ritmi 2017/2018

Sempre grande attenzione alla danza nella stagione 2017/2018 del Teatro Comunale di Ferrara, tra le poche le realtà italiane a non essersi adagiata in facili programmazioni, tra focus interculturali, giovani vetrine, prime nazionali e curiosi sconfinamenti.

Si inizia con FOCUS AFRICA O DELLE IDENTITÀ NEGATE. Aprirà la rassegna, il 4 ottobre, Dada Masilo con i performer della Dance Factory, in una nuova versione di Giselle riscritta con la sua caratteristica spregiudicatezza e sensibilità. Così, nelle sue mani, la protagonista destinata alla morte diviene un personaggio aspro, che troverà nella vendetta il solo possibile riscatto per le sofferenze subite.
Viene dal Sudafrica anche Robyn Orlin, dagli anni Ottanta esponente di spicco delle avanguardie culturali del proprio paese. L’assolo di Albert Ibokwe Khoza And you see… our honourable sky and ever enduring sun… can only be consumed slice by slice… sarà presentato a Ferrara il 14 ottobre dopo l’ormai prossimo debutto alla Biennale di Venezia. Terzo e ultimo appuntamento sarà dedicato al Burkina Faso, e vedrà Seydou Boro, coreografo e danzatore burkinabé da tempo residente in Francia, impegnato nella prima italiana di Le Cri de la Chair (24 novembre), pièce per 5 danzatori e due musicisti in cui confluiscono esperienze della tradizione africana e del balletto classico, del butho e del flamenco.

Il secondo nucleo di appuntamenti del Festival ruota intorno a GONG: progetto costruito, nel decennale della fondazione, dalla compagnia residente CollettivO CineticO diretta da Francesca Pennini, che culminerà l’11 ottobre a Teatro nella prima assoluta di Benvenuto umano, in cui si incontrano riti pagani e culture orientali.
Se l’incontro tra la cultura umanistica e la medicina cinese è al centro del lavoro del CollettivO CineticO, il pluripremiato coreografo Wayne McGregor si avvale della collaborazione con alcuni tra i più importanti scienziati di genetica per mettere in sequenza il suo stesso genoma completo. Da questo progetto nasce Autobiography (5 novembre), combinazione di biografia, documentario ed elaborazione dei codici della natura attraverso la danza.

Per la coreografia italiana si segnalano le performance di Fuoristrada: due serate fuori abbonamento (9 e 10 novembre) dedicate alla giovane danza d’autore nell’ambito del progetto ANTICORPI.
Interessanti anche le riflessioni contemporanee sul repertorio classico, dalla già citata Giselle, a Carmen / Bolero (31 ottobre), allestimento della MM Contemporary Dance Company firmato da Emanuele Soavi e Michele Merola. Nuova rivisitazione infine per lo Junior Balletto di Toscana con la nuova Bella addormentata di Diego Tortelli, presentata in prima assoluta al Comunale di Ferrara l’1 dicembre.
A Natale non poteva inveve mancare il rassicurante Lo Schiaccianoci (5 gennaio), sulla partitura di Čajkovskij, coreografie di Amedeo Amodio, scene di Emanuele Luzzati.

La stagione si completerà con due graditi ritorni. La compagnia Aterballetto proporrà una Serata Morganti / Shechter (25 febbraio) dedicata alle nuove creazioni realizzate per la compagnia da Cristiana Morganti, danzatrice del Tanztheater Wupperthal di Pina Bausch e coreografa molto apprezzata, e da Hofesh Shechter, una delle personalità di maggiore rilievo della danza israeliana.
Dopo oltre 20 anni di assenza, il 15 febbraio tornerà a Ferrara con la sua compagnia il coreografo franco albanese Angelin Preljocaj. In programma due sue coreografie: a Un trait d’union, lavoro composto nel 1989 sulla solitudine e sulla necessità di un rapporto con ‘l’Altro’, sarà affiancata una Nuova creazione su musiche di Philip Glass che sarà presentata a Ferrara in prima nazionale.

INFO: www.teatrocomunaleferrara.it

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: