Danzando con il circo


Bizzarra inaugurazione quella di quest’anno per le stagioni di danza venete, affidata da ben quattro città (Vicenza, Treviso, Mestre VE e Legnago VR) al circo contemporaneo. Ancora più curioso immaginarsi funi, anelli e trampoli sul palco di un teatro. Eppure rispecchia questa nostra nuova era, liquida, senza confini, ma che si arricchisce di commistioni per evadere nella bellezza.
Night Circus è il primo lavoro (2013) della compagnia ungherese Recirquel, una realtà giovanissima che si avvale di 10 artisti che alternano acrobazia e clownerie con una tecnica impeccabile che attinge al teatro-danza per il sua attento uso del gesto. La regia di Bence Vági pone una sapiente attenzione alle luci (di József Pető) ma soprattutto all’elemento musicale (affidato a Péter Sárik, e a Gábor Terjék per l’orchestrazione elettronica) che scandisce le scene connotandole di malinconia, forza, delicata ironia o magico distacco. Il pianoforte (Norbert Elek ) supporta l’umanità, la voce (Judit Czigány, che ripropone i testi in italiano) ne ricorda la precarietà, mentre veniamo condotti tra gli equilibri umani alla sempiterna aspirazione di volare, tramutata qui nella tenace danza di un corvo.

Lara Crippa

Night Circus di Bence Vági w/ Recirquel,
visto al Teatro Comunale di Vicenza, il 25/11/2017

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: