L’elegante tecnica di Spoerli torna al Teatro alla Scala

Goldberg Variationen – Antonino Sutera e Claudio Coviello – ph Brescia e Amisano, Teatro alla Scala

Quali sono gli elementi che fanno acclamare oggi un coreografo a livello internazionale, quando si vuole rimanere nel preciso binario della tradizione classica? Impresa ardua, che per ora continua ad attingere al rigore neoclassico di tradizione Balanchiniana, con il suo nitore espressivo, la lucida tecnica e l’attenta trasposizione musicale. Un quadro preciso, spogliato di ogni tulle, privato della narrazione, ripulito da qualsivoglia leziosità, che restituisce il solo movimento nel tentativo di creare una beatitudine artistica.
È Heinz Spoerli (Basilea, 1940), tra i più acclamati coreografi della sua generazione, già ospite al Teatro alla Scala, che ritorna oggi con Goldberg-Variationen, coreografia del 1993 ispirata alle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. Ed è intenzionalmente la musica la protagonista con al pianoforte, fin dal primo debutto, Alexey Botvinov, tra i rari musicisti (come afferma lo stesso Spoerli) che si presta a lavorare, ma soprattutto a seguire la danza.

Goldberg Variationen | Martina Arduino e Marco Agostino | ph Brescia e Amisano, Teatro alla Scala

Operazione oculata quella di Frédéric Olivieri, Direttore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, che con questa nuova produzione attira anche il pubblico musicofilo, e al contempo dà spazio e occasione ai suoi danzatori di esibirsi in ruoli singoli, con nuove sfide tecniche, e senza mai dimenticare il sicuro porto classico. Scelta premiata, specialmente perché non si può non notare come il Corpo di Ballo ne risulti ogni volta tecnicamente ripulito sotto la sua direzione. Ammirevoli, nella loro apparente semplicità, le camminate iniziali e finali di entrata e uscita dalle quinte, di profilo, in controluce, rigorosamente in guaina.
Semplicissimi i costumi, come da tradizione: guaine di vario colore che giocano con il puro fondale, increspato solo da sporadiche nubi passeggere (scene e costumi di Keso Dekker). Uno spartito su cui interpretare le note di Bach e dove si alternano senza soluzione di continuità soli, scene di gruppo, terzetti, passi a due. Emerge per lo più la presenza maschile (interessante la prova finale che fa ripetere in sincrono 4 pirouette en-dehors), mentre le donne sembrano più abbellimenti (stimolante però quando danno l’impressione di suonare i tasti con le stesse scarpette da punta che non dismettono mai).

Goldberg Variationen –
Virna Toppi e Nicola Del Freo – ph Brescia e Amisano, Teatro alla Scala

Le Variazioni di Bach, che erano state composte per alleggerire le notti insonni con toni vivi e al contempo delicati, nella rilettura di Spoerli trovano espressione in un’alternanza di tecnicismi (batterie, piqués-pirouette, tours à la seconde, grands jetés en tournant), con scene più ironiche (che in questa replica non trovano però completa espressione).
Tra i danzatori spicca la pulizia tecnica di Claudio Coviello, anche se stilisticamente non è forse il balletto che meglio lo rappresenta; prova carismatica per Marco Agostino e Gioacchino Starace, mentre Antonino Sutera sembra faticare a non irrigidirsi nelle rigorose linee neoclassiche. Pochi i momenti femminili, affidati all’elegantissima Nicoletta Manni con i suoi respirati arabesque, e all’energica Virna Toppi con i suoi precisissimi développé à la seconde; scrupolosa interpretazione anche per Martina Arduino e Antonella Albano, mentre Vittoria Valerio tende a svanire nonostante gli accesi colori.
Un’interessante lavoro, che dà spazio alla tecnica, alla bellezza della semplicità e all’eleganza di questo rinnovato Corpo di Ballo.

Lara Crippa

“Goldberg-Variationen” di Heinz Spoerli, visto al Teatro alla Scala di Milano il 27 gennaio 2018

Musica Johann Sebastian Bach
Pianoforte Alexey Botvinov
Scene e costumi Keso Dekker
Luci Martin Gebhardt
Nuova produzione Teatro alla Scala
INTERPRETI PRINCIPALI: Claudio Coviello, Nicoletta Manni, Antonino Sutera, Marco Agostino, Antonella Albano, Francesca Podini, Virna Toppi, Vittoria Valerio, Timofej Andrijashenko, Martina Arduino, Nicola Del Freo, Walter Madau, Gioacchino Starace

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: