Le nuove occasioni di Pierrot Danza

È calato il sipario sulla dodicesima edizione del Pierrot Danza di Alessandra Micarelli, festival capitolino della danza sempre più credibile e seguito dagli appassionati e dai media italiani al Teatro Orione di Roma. Un successo evidentemente dettato dalla qualità delle rappresentazioni e dalle firme ospiti. Ma chi sono i protagonisti di quest’ultima edizione primaverile del Pierrot Danza 2018? Ce lo racconta proprio la direttrice artistica Alessandra Micarelli, anche quest’anno entusiasta per i risultati numerici e qualitativi conseguiti: «Comincerei con il ricordare senz’altro Gloria Bandinelli (Accademia Nazionale di Danza di Roma e Scuola di Ballo del Teatro Alla Scala di Milano) a sua volta accompagnata da Elena Viti nella sezione Propedeutica e Predanza (Accademia Nazionale di Danza di Roma), Daša Grgič nella sezione di Danza contemporanea (tecnica Nikolais – NLTTCP e laboratorio Carolyn Carlson), Valerio Longo nella sezione Modern (Aterballetto) e Francesca Corazzo nella sezione Classica (Accademia Nazionale di Danza di Roma ed Accademia Nazionale di Pechino). E poi il responsabile dell’assegnazione delle borse di studio Mirko Sabatini, il prezioso Patrocinio dell’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma e l’AICS capitolina». Nomi e cognomi di primissimo piano che si aggiungono ai tanti che hanno già fatto visita ad Alessandra Micarelli ed alla sua creatura coreutica Pierrot quali Raffaele Paganini, Bella Ratchinskaia, Eleonora Abbagnato, Chiara Borghi, George Bodnarciuc, Petar Djorcevski, Kate Jablonski, Jessica Wright, Tony Lofaro, Macia Del Prete, Angelo Recchia, Alessandra Celentano, Arturo Cannistrà e Veronica Peparini.


Ed in quest’ultima edizione Pierrot ha sorriso particolarmente alla coreografa Annamaria Colombaretti, direttrice artistica di Alpheus ed autrice di numerosi titoli che hanno già incuriosito oltremodo la critica di festival e kermesse in lungo e largo per la Penisola. Del resto Annamaria Colombaretti ha creato il proprio pedigree sulle orme di Renato Greco e poi con il corso di avviamento di classico presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Giusto in tempo per poi trasferirsi ben presto in Francia e a New York ove si è specializzata nella tecnica contemporanea, indirizzandosi verso la coreografia iniziando a creare un proprio linguaggio. Fino alla fondazione del gruppo Alpheus dal 2000, con finanche un ensemble junior, vincendo numerosi concorsi quali il Concorso Internazionale “Danzasì”, il Rieti Dance Festival, il Pescara Festival, la Royal Dance Competition, il Ballet-ex, il Concorso Internazionale “Dance Out”, il B.A.N.C.O. Bando per nuovi coreografi, Dancing Time e l’ultimissima edizione del Pierrot Danza. Senza dimenticare le rappresentazioni presso “Mediascena Europa”, in “Avvertenze Generali” e per “Pitti Bimbi”. Ma oggi, oltre a proseguire nell’insegnamento, Annamaria Colombaretti è anche una coreografa free-lance con collaborazioni sempre più prestigiose. Basti pensare al sodalizio con il DAF di Mauro Astolfi che le ha commissionato per la seconda volta una coreografia per i corsi professionali. Mentre nel prossimo luglio sarà presso il centro di Eugenio Buratti e all’Eurocamp a Cesenatico con nuove occasioni per alzare l’asticella della qualità. Con Pierrot a starle ancora accanto!

Massimiliano Craus

Advertisements

One comment

  1. Pingback: Tra videodanza e repertorio, Pierrot Danza a tutto tondo | Parole di Danza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: