OnDance, a Milano la festa di tutte le danze


Nasce un nuovo festival a Milano, una grande festa della danza, di tutte le danze. È la prima edizione di OnDance, con la Direzione Artistica di Roberto Bolle che prosegue il suo invito a tutti a danzare e a far danzare. Dall’11 al 17 giugno 2018 OnDance accenderà la danza a Milano, a partire dal Teatro degli Arcimboldi, dove si terranno spettacoli con artisti internazionali e workshop per i giovani, per contaminare l’intera città con esibizioni, happening, flash mob e incontri.

CS – Spettacoli, eventi, workshop gratuiti di danza classica, contemporanea e street  con maestri di caratura internazionale, corsi accademici dedicati ai vari generi di danza, laboratori di disegno del movimento, giocodanza, lezioni alla sbarra per tutta la città, flash mob, mostre fotografiche e installazioni live, ritrovi notturni di tango, maratone di swing: un calendario fittissimo, una settimana di cultura del ballo ricca di iniziative per vivere la danza come non la si è mai vissuta, per chi è già un appassionato e per chi semplicemente vuole godersi lo spettacolo o provare ad assaggiare questo mondo così variegato e coinvolgente.

«Da anni sognavo di realizzare una grande festa della danza – afferma l’Étoile – per celebrare quest’arte cui sono devoto e a cui devo tutto. Quando abbiamo iniziato a sondarne le reali possibilità di realizzazione, ho riscontrato un tale entusiasmo attorno a me che ho capito immediatamente che non sarebbe rimasto a lungo solo un sogno. Uno degli obiettivi principali del mio percorso – continua Bolle – è sempre stato portare la danza al maggiore numero di persone: prima con i Gala, poi con la tv e con i social, ed ora con OnDance».

Ondance 2018 – Roberto Bolle con gli street dancers Red Bull Dance your styyle

Si inizierà con un grande Opening Show al Castello Sforzesco la sera dell’11 giugno con tanti amici venuti da tutto il mondo per “aprire le danze” con Roberto Bolle: da Stefano Bollani a Marco D’Amore, da Giuliano Sangiorgi a Lodovica Comello. La danza, come sempre gioiosamente, al centro di questa serata con ospiti come Nicoletta Manni, Prima Ballerina della Scala, i giovani dell’Accademia della Scala di Milano, ma anche Neguin, artista di street dance brasiliano, uno dei più interessanti del panorama internazionale della break.

Il Teatro degli Arcimboldi sarà il luogo di riferimento per 5 gala esclusivi del sempre attesissimo “Roberto Bolle and Friends”, ma anche di workshop gratuiti di danza classica e contemporanea che vedrà la partecipazione di maestri d’eccezione tra cui Julie Kent e lo stesso Roberto Bolle.

Al Teatro Burri, nel cuore del Parco Sempione, invece un calendario fittissimo di open class animerà il weekend a partire dal venerdì: Giocodanza® e Gyrokinesis®, danza moderna e contemporanea, la nuova disciplina del Contact Improvisation, ma anche lezioni alla sbarra all’aperto per iniziare la giornata come un ballerino godendo anche del verde di uno dei polmoni della città.

Per i più piccoli sono previsti anche dei laboratori organizzati dai disegnatori di Topolino che si terranno nella filiale di Intesa Sanpaolo di piazza Cordusio per insegnare come si rende il movimento nel disegno. Topolino ha dedicato a OnDance una splendida copertina – uscita il 30 maggio – nella quale si immaginava la manifestazione trasposta in Paperopoli con protagonista un aitante Bolle Duck alle prese con l’insegnamento della danza ad un refrattario Paperinik.

Ondance 2018 – Roberto Bolle all’Arco della Pace

Anche l’Università partecipa attivamente all’organizzazione di OnDance. L’Università degli Studi di Milano – Bicocca contribuisce a questa settimana di festa, ma anche di approfondimento, indirizzando ben 5 corsi accademici a produrre elaborati di approfondimento sulla danza approcciata dalle discipline economiche, antropologiche, psicologiche, fisioterapiche e sociologiche. Il risultato di questi studi verrà presentato durante un incontro tra gli studenti e Roberto Bolle previsto per il 12 giugno in Ateneo.

Grazie all’Archivio fotografico della Fondazione del Corriere della Sera, del Teatro alla Scala di Milano e dell’Accademia della Scala, il tratto che porta da piazza Cordusio al Castello Sforzesco sarà animato per tutta la settimana di OnDance da una mostra fotografica che racconta il ballo a Milano nell’ultimo secolo.

Tra i mille eventi anche un contest che esordisce per la prima volta in Italia: il Red Bull Dance Your Style, una sfida unica che vede protagonisti i migliori performer selezionati in tutta Italia, uomini e donne, di tutte le discipline della Street Dance. Sempre a cura di Red Bull Dance una settimana intera di workshop gratuiti di street dance per tutti i livelli e per tutte le discipline, ospitati negli spazi messi a disposizione dall’Università degli Studi Bicocca.

Infine questa prima edizione di OnDance si chiuderà con una grande festa, un djset organizzato da Radio Deejay all’Arco della Pace con un momento di ballo collettivo diretto da Roberto Bolle.

“OnDance – Accendiamo la danza” è un sogno che si è realizzato grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT), al patrocinio del Comune di Milano e al sostegno di BMW, Intesa Sanpaolo, Bulgari, Tod’s, Teatro degli Arcimboldi, Milano Estate 2018, The Westin Palace, Red Bull – Dance Your Style, Giocodanza, Gyrotonic Milano, Corriere della Sera, Radio Deejay, Classica HD.
La produzione è di ARTEDANZA srl, in collaborazione con MKTG, The Independents, WEC e Zebaki Comunicazione.

INFO:    https://ondance.it/

#ondance #accendiamoladanza

Leggi anche: Roberto Bolle e la nuova TV della danza

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: