Category Archives: review

L’Alice di Alicia e le scelte made in Naples

Un gioco di parole stavolta ha reso ancora più accattivante un titolo di balletto e tutta la storia a cornice delle ultime rappresentazioni in scena al Teatro di San Carlo di Napoli: scriviamo di Alice in Wonderland, applaudito al Massimo

L’Alice di Alicia e le scelte made in Naples

Un gioco di parole stavolta ha reso ancora più accattivante un titolo di balletto e tutta la storia a cornice delle ultime rappresentazioni in scena al Teatro di San Carlo di Napoli: scriviamo di Alice in Wonderland, applaudito al Massimo

Jean-Guillaume Bart, nuovo filosofo del balletto

«La gamma di colori della danza classica è infinita come l’accento che ogni tipo di passi deve avere». Intenzione pienamente riuscita quella di Jean-Guillaume Bart nel suo nuovo allestimento (febbraio 2017) de La Bella Addormentata per il Corpo di Ballo

Jean-Guillaume Bart, nuovo filosofo del balletto

«La gamma di colori della danza classica è infinita come l’accento che ogni tipo di passi deve avere». Intenzione pienamente riuscita quella di Jean-Guillaume Bart nel suo nuovo allestimento (febbraio 2017) de La Bella Addormentata per il Corpo di Ballo

Mangiare, amare, cantare… et voilà la danza di Rossini

Gioacchino Rossini, genio musicale umorale e gaudente che del cibo, dell’amore e del canto aveva fatto i pilastri della sua vita, viene portato in scena nell’ultimo lavoro di Mauro Astolfi, Rossini Ouvertures, con tutta la sua frenesia, passionalità e malinconia.

Mangiare, amare, cantare… et voilà la danza di Rossini

Gioacchino Rossini, genio musicale umorale e gaudente che del cibo, dell’amore e del canto aveva fatto i pilastri della sua vita, viene portato in scena nell’ultimo lavoro di Mauro Astolfi, Rossini Ouvertures, con tutta la sua frenesia, passionalità e malinconia.

Omaggio russo nella contemporaneità scaligera

Dopo tante polemiche sulla temuta perdita di classicità sono proprio i Ballets Russes a tracciare il reticolato storico della serata, La Valse / Symphony in C / Shéhérazade, recente trittico per il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano

Omaggio russo nella contemporaneità scaligera

Dopo tante polemiche sulla temuta perdita di classicità sono proprio i Ballets Russes a tracciare il reticolato storico della serata, La Valse / Symphony in C / Shéhérazade, recente trittico per il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano

Trittico, l’Opera di Roma sfida l’evoluzione contemporanea della danza

Trittico in evoluzione storica per provocare l’animo contemporaneo del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Robbins, Preljocaj, Ekman, tre nomi che si sostengono da soli, riuniti in una serata condita di ironia, sacralità e sorpresa. I lavori sono

Trittico, l’Opera di Roma sfida l’evoluzione contemporanea della danza

Trittico in evoluzione storica per provocare l’animo contemporaneo del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Robbins, Preljocaj, Ekman, tre nomi che si sostengono da soli, riuniti in una serata condita di ironia, sacralità e sorpresa. I lavori sono

Life, l’ironica amarezza dei BalletBoyz

Life./Vita. un titolo che fa immaginare gioia celebrativa, ma se commissioni un coreografo svedese ed uno venezuelano il risultato è di spaesata solitudine. Tornano in Veneto i BalletBoyz, sfaccetta compagnia inglese interamente maschile diretta da Michael Nunn & William Trevitt,

Life, l’ironica amarezza dei BalletBoyz

Life./Vita. un titolo che fa immaginare gioia celebrativa, ma se commissioni un coreografo svedese ed uno venezuelano il risultato è di spaesata solitudine. Tornano in Veneto i BalletBoyz, sfaccetta compagnia inglese interamente maschile diretta da Michael Nunn & William Trevitt,

La bestiale bellezza di corpo e anima

Ad una settimana dall’attesa uscita al cinema di La Bella e la Bestia, nella nuova versione della Disney, la danza si confronta con la favola nella sua versione surrealista ispirandosi al film di Jean Cocteau del 1946. Ventidue danzatori che

La bestiale bellezza di corpo e anima

Ad una settimana dall’attesa uscita al cinema di La Bella e la Bestia, nella nuova versione della Disney, la danza si confronta con la favola nella sua versione surrealista ispirandosi al film di Jean Cocteau del 1946. Ventidue danzatori che