Posts Tagged: batsheva

Last work, tre anni dopo

Sono trascorsi tre anni da quel Last Work andato in scena a Tel Aviv, e poi subito a Praga [vedi recensione di Giambattista Marchetto]. Sedici danzatori della Batsheva Dance Company coordinati nella loro plastica individualità dalla magia destrutturante e compositiva

Last work, tre anni dopo

Sono trascorsi tre anni da quel Last Work andato in scena a Tel Aviv, e poi subito a Praga [vedi recensione di Giambattista Marchetto]. Sedici danzatori della Batsheva Dance Company coordinati nella loro plastica individualità dalla magia destrutturante e compositiva

We love Arabs, l’ironica docu-menzogna che smantella gli stereotipi

Hillel Kogan (Batsheva Dance Company) mette in danza, tra ironia e poesia, il difficile rapporto tra ebrei e arabi. Un coreografo e un ballerino (Adi Boutrous) si confrontano sul senso del loro danzare insieme fino a lasciarsi andare a una

We love Arabs, l’ironica docu-menzogna che smantella gli stereotipi

Hillel Kogan (Batsheva Dance Company) mette in danza, tra ironia e poesia, il difficile rapporto tra ebrei e arabi. Un coreografo e un ballerino (Adi Boutrous) si confrontano sul senso del loro danzare insieme fino a lasciarsi andare a una

Eccellenza ravennate, oltre i due mondi

Non delude mai la programmazione di Ravenna Festival, finestra sul mondo, sulla storia della danza, gli intrecci culturali, la contaminazione artistica. Il musical del 2016 è Mandela Trilogy, regia e libretto Michael Williams (9/12 giugno), uno spettacolo che rappresenta il

Eccellenza ravennate, oltre i due mondi

Non delude mai la programmazione di Ravenna Festival, finestra sul mondo, sulla storia della danza, gli intrecci culturali, la contaminazione artistica. Il musical del 2016 è Mandela Trilogy, regia e libretto Michael Williams (9/12 giugno), uno spettacolo che rappresenta il

Spoleto 2016: più Media meno Dance

Solo tre gli appuntamenti che il prestigioso Festival dei Due Mondi di Spoleto, alla sua 59° edizione, dedica alla Danza, tra oltre 50 titoli di opera, musica, teatro, mostre d’arte ed eventi speciali, in scena dal 24 giugno al 10

Spoleto 2016: più Media meno Dance

Solo tre gli appuntamenti che il prestigioso Festival dei Due Mondi di Spoleto, alla sua 59° edizione, dedica alla Danza, tra oltre 50 titoli di opera, musica, teatro, mostre d’arte ed eventi speciali, in scena dal 24 giugno al 10

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Liat Waysbort

Liat Waysbort, pleasing her research

Liat Waysbort (Israel 1974), after dancing with the Bat-Sheva Dance Company for nine years, completed her studies in the Netherlands, at the master choreography program of Codarts (Rotterdam). In 2005 she had started her creative work in Dansateliers, and continued

Liat Waysbort

Liat Waysbort, pleasing her research

Liat Waysbort (Israel 1974), after dancing with the Bat-Sheva Dance Company for nine years, completed her studies in the Netherlands, at the master choreography program of Codarts (Rotterdam). In 2005 she had started her creative work in Dansateliers, and continued

L’empatia emozionale del Batsheva Ensemble

Mentre il teatro si affolla lentamente un giovane danza ininterrottamente sul palco vuoto. È attraversato dalla musica, percorso da spasmi e delicatezza. È rivolto al pubblico, lo fissa, tutto il suo corpo dialoga con una platea in movimento. Inizia così

L’empatia emozionale del Batsheva Ensemble

Mentre il teatro si affolla lentamente un giovane danza ininterrottamente sul palco vuoto. È attraversato dalla musica, percorso da spasmi e delicatezza. È rivolto al pubblico, lo fissa, tutto il suo corpo dialoga con una platea in movimento. Inizia così