Posts Tagged: Ohad Naharin

Yaara Moses, improvising with pleasure

Interviewing Yaara Moses, former dancer at Batsheva Dance Company and qualified teacher for Gaga Ohad Naharin’s movement language, during her contemporary dance workshop held at CSC Centro per la Scena Contemporanea. Click here to discover how she taught to both

Yaara Moses, improvising with pleasure

Interviewing Yaara Moses, former dancer at Batsheva Dance Company and qualified teacher for Gaga Ohad Naharin’s movement language, during her contemporary dance workshop held at CSC Centro per la Scena Contemporanea. Click here to discover how she taught to both

Last work, tre anni dopo

Sono trascorsi tre anni da quel Last Work andato in scena a Tel Aviv, e poi subito a Praga [vedi recensione di Giambattista Marchetto]. Sedici danzatori della Batsheva Dance Company coordinati nella loro plastica individualità dalla magia destrutturante e compositiva

Last work, tre anni dopo

Sono trascorsi tre anni da quel Last Work andato in scena a Tel Aviv, e poi subito a Praga [vedi recensione di Giambattista Marchetto]. Sedici danzatori della Batsheva Dance Company coordinati nella loro plastica individualità dalla magia destrutturante e compositiva

Ferrara, culla contemporanea

La Danza è da sempre uno dei punti forza della programmazione del Teatro Comunale di Ferrara, e la stagione 2018/2019 ne è una conferma. Diversi gli elementi di novità, a partire da tre grandi nomi di richiamo e respiro internazionale.

Ferrara, culla contemporanea

La Danza è da sempre uno dei punti forza della programmazione del Teatro Comunale di Ferrara, e la stagione 2018/2019 ne è una conferma. Diversi gli elementi di novità, a partire da tre grandi nomi di richiamo e respiro internazionale.

Ravello, summa della danza

65mo compleanno per Ravello Festival che festeggia con un cartellone di qualità che mette insieme passato e futuro, come racconta il programma artistico curato da Laura Valente, direttore danza, tendenze e nuovi linguaggi, progetti speciali e formazione. Il cartellone tersicoreo

Ravello, summa della danza

65mo compleanno per Ravello Festival che festeggia con un cartellone di qualità che mette insieme passato e futuro, come racconta il programma artistico curato da Laura Valente, direttore danza, tendenze e nuovi linguaggi, progetti speciali e formazione. Il cartellone tersicoreo

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Liat Waysbort

Liat Waysbort, pleasing her research

Liat Waysbort (Israel 1974), after dancing with the Bat-Sheva Dance Company for nine years, completed her studies in the Netherlands, at the master choreography program of Codarts (Rotterdam). In 2005 she had started her creative work in Dansateliers, and continued

Liat Waysbort

Liat Waysbort, pleasing her research

Liat Waysbort (Israel 1974), after dancing with the Bat-Sheva Dance Company for nine years, completed her studies in the Netherlands, at the master choreography program of Codarts (Rotterdam). In 2005 she had started her creative work in Dansateliers, and continued

L’empatia emozionale del Batsheva Ensemble

Mentre il teatro si affolla lentamente un giovane danza ininterrottamente sul palco vuoto. È attraversato dalla musica, percorso da spasmi e delicatezza. È rivolto al pubblico, lo fissa, tutto il suo corpo dialoga con una platea in movimento. Inizia così

L’empatia emozionale del Batsheva Ensemble

Mentre il teatro si affolla lentamente un giovane danza ininterrottamente sul palco vuoto. È attraversato dalla musica, percorso da spasmi e delicatezza. È rivolto al pubblico, lo fissa, tutto il suo corpo dialoga con una platea in movimento. Inizia così