Posts Tagged: Hofesh Shechter

Grande danza a Reggio Emilia

Nederlands Dans Theater 2, Ballet de l’Opéra de Lyon, Aterballetto, Compagnie Käfig, Ballet Preljocaj, Shechter II, Dresden Frankfurt Dance Company: grande danza nella stagione 2017/2018 della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, con sette appuntamenti, sedici coreografie, di cui una

Grande danza a Reggio Emilia

Nederlands Dans Theater 2, Ballet de l’Opéra de Lyon, Aterballetto, Compagnie Käfig, Ballet Preljocaj, Shechter II, Dresden Frankfurt Dance Company: grande danza nella stagione 2017/2018 della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, con sette appuntamenti, sedici coreografie, di cui una

A Ferrara i nuovi ritmi 2017/2018

Sempre grande attenzione alla danza nella stagione 2017/2018 del Teatro Comunale di Ferrara, tra le poche le realtà italiane a non essersi adagiata in facili programmazioni, tra focus interculturali, giovani vetrine, prime nazionali e curiosi sconfinamenti. Si inizia con FOCUS

A Ferrara i nuovi ritmi 2017/2018

Sempre grande attenzione alla danza nella stagione 2017/2018 del Teatro Comunale di Ferrara, tra le poche le realtà italiane a non essersi adagiata in facili programmazioni, tra focus interculturali, giovani vetrine, prime nazionali e curiosi sconfinamenti. Si inizia con FOCUS

Festival Aperto in movimento pensante

È un filo che si avvolge intorno al nostro pianeta il tema dell’ottava edizione del Festival Aperto – a Reggio Emilia dal 17 settembre al 13 novembre 2016 – con un programma di musica, danza e teatro musicale che spazia

Festival Aperto in movimento pensante

È un filo che si avvolge intorno al nostro pianeta il tema dell’ottava edizione del Festival Aperto – a Reggio Emilia dal 17 settembre al 13 novembre 2016 – con un programma di musica, danza e teatro musicale che spazia

A Reggio Emilia nuove residenze e progetti internazionali

Otto tra prime assolute e prime nazionali nella prossima Stagione di Danza 2015 – 2016 della Fondazione I Teatri Reggio Emilia che propone, in tutto, 16 coreografie e 6 compagnie internazionali. Apertura di Stagione affidata il 10 ottobre a Grupo

A Reggio Emilia nuove residenze e progetti internazionali

Otto tra prime assolute e prime nazionali nella prossima Stagione di Danza 2015 – 2016 della Fondazione I Teatri Reggio Emilia che propone, in tutto, 16 coreografie e 6 compagnie internazionali. Apertura di Stagione affidata il 10 ottobre a Grupo

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Legami e contrasti nei corpi della Batsheva

Tensione e vigore sciolti in un amalgama liquido di corpi e simboli. Il gesto incarna violenza e dolcezza, vibra di opposizioni battenti e rimandi calibrati. E come in un vortice scomposto e gassoso, il movimento  preciso sinuoso si staglia su

Troppo sole, il pericolo di una limpida visione

Il sole è luce, calore, nitida visione, bene. Cerca uno spettacolo leggero questa volta il coreografo anglo-israeliano Hofesh Shechter, solare e illuminante, e crea Sun, ma gli si schierano subito le sue ambivalenze e i suoi opposti, quel calore che

Troppo sole, il pericolo di una limpida visione

Il sole è luce, calore, nitida visione, bene. Cerca uno spettacolo leggero questa volta il coreografo anglo-israeliano Hofesh Shechter, solare e illuminante, e crea Sun, ma gli si schierano subito le sue ambivalenze e i suoi opposti, quel calore che

Il riscatto di Hofesh Shechter per un popolo figlio della tirannia universale

Quando si tessono le trame musicali e coreografiche, quando in scena si sovrappone gesto, parola e movimento, quando lo spettatore viene inglobato nel ritmo, suono e luce non si può che ottenere un’opera danzata, un lavoro totale e anticamente catartico.

Il riscatto di Hofesh Shechter per un popolo figlio della tirannia universale

Quando si tessono le trame musicali e coreografiche, quando in scena si sovrappone gesto, parola e movimento, quando lo spettatore viene inglobato nel ritmo, suono e luce non si può che ottenere un’opera danzata, un lavoro totale e anticamente catartico.