Monthly Archives: December 2013

Il Teatro di Pisa punta sul contemporaneo italiano, tra qualità e innovazione

Presentata la Rassegna di Danza 2014 del Teatro Verdi di Pisa caratterizzata da una forte scelta contemporanea e italiana, voluta dal direttore artistico Silvano Patacca. Dopo la tradizionale inaugurazione classica, prevista per il 4 gennaio 2014 con Onegin, creato da

Il Teatro di Pisa punta sul contemporaneo italiano, tra qualità e innovazione

Presentata la Rassegna di Danza 2014 del Teatro Verdi di Pisa caratterizzata da una forte scelta contemporanea e italiana, voluta dal direttore artistico Silvano Patacca. Dopo la tradizionale inaugurazione classica, prevista per il 4 gennaio 2014 con Onegin, creato da

Crescita e visibilità a Danzainfiera 2014

Si definisce il programma di Danzainfiera, che giunta alla nona edizione propone interessanti iniziative per venire incontro ai molteplici interessi e alla varietà degli stili di danza. Una manifestazione che si propone come luogo d’incontro tra professionalità e spettacolarità, unendo

Crescita e visibilità a Danzainfiera 2014

Si definisce il programma di Danzainfiera, che giunta alla nona edizione propone interessanti iniziative per venire incontro ai molteplici interessi e alla varietà degli stili di danza. Una manifestazione che si propone come luogo d’incontro tra professionalità e spettacolarità, unendo

È tempo di Schiaccianoci, il balletto sotto l’albero

A Natale si va a vedere lo Schiaccianoci in tutto il mondo. Qualunque città si visiti avrà in cartellone il balletto dei fiocchi di neve, il principe di legno, i balli nei salotti. [leggi tutto l’articolo su Corriere Veneto e scopri le

È tempo di Schiaccianoci, il balletto sotto l’albero

A Natale si va a vedere lo Schiaccianoci in tutto il mondo. Qualunque città si visiti avrà in cartellone il balletto dei fiocchi di neve, il principe di legno, i balli nei salotti. [leggi tutto l’articolo su Corriere Veneto e scopri le

Nuova creazione di Alexei Ratmansky per inaugurare la stagione danza del Teatro alla Scala

Un trittico acclamato e innovativo apre le danze del Teatro alla Scala di Milano, che affida al celebre e ambito coreografo Alexei Ratmansky l’inaugurazione della Stagione Balletto 2013/2014. Serata d’apertura il 17 Dicembre 2013, anticipata il 14 Dicembre dalla ormai

Nuova creazione di Alexei Ratmansky per inaugurare la stagione danza del Teatro alla Scala

Un trittico acclamato e innovativo apre le danze del Teatro alla Scala di Milano, che affida al celebre e ambito coreografo Alexei Ratmansky l’inaugurazione della Stagione Balletto 2013/2014. Serata d’apertura il 17 Dicembre 2013, anticipata il 14 Dicembre dalla ormai

Alessandra Celentano madrina e coreografa dei suoi Amici

Si conclude con un Gran Galà di Danza la decima di edizione del festival “Lasciateci sognare…”, portando al Gran Teatro Geox di Padova dieci danzatori amati dai giovani, e Alessandra Celentano madrina eccezionale della serata. [segui il link per scoprire chi sarà presente alla serata: http://venetoblog.corrieredelveneto.corriere.it/2013/12/11/alessandra-celentano-madrina-e-coreografa-dei-suoi-amici/%5D

Alessandra Celentano madrina e coreografa dei suoi Amici

Si conclude con un Gran Galà di Danza la decima di edizione del festival “Lasciateci sognare…”, portando al Gran Teatro Geox di Padova dieci danzatori amati dai giovani, e Alessandra Celentano madrina eccezionale della serata. [segui il link per scoprire chi sarà presente alla serata: http://venetoblog.corrieredelveneto.corriere.it/2013/12/11/alessandra-celentano-madrina-e-coreografa-dei-suoi-amici/%5D

L’attimo fuggente dell’educanda Giselle

Giselle fa parte dell’immaginario collettivo. Giovane innocente, tradita dall’inesperienza dell’amore, vaga nel regno dei morti seducendovi l’amato mortale. […] Ciò che affascina autori e spettatori è il dolore sublimato ed eroico di Giselle, l’innocente purezza, la follia della delusione, la dignità

L’attimo fuggente dell’educanda Giselle

Giselle fa parte dell’immaginario collettivo. Giovane innocente, tradita dall’inesperienza dell’amore, vaga nel regno dei morti seducendovi l’amato mortale. […] Ciò che affascina autori e spettatori è il dolore sublimato ed eroico di Giselle, l’innocente purezza, la follia della delusione, la dignità